FILASTROCCHE COCCOLOTTE 6

 

 

Buongiorno a tutte e a tutti! Ritorna la primavera e oggi anche un pò di sole e allora

vi dedico questa filastrocca, chissà che non vi venga voglia di una gita con i vostri bambini!!

 

ANDIAMO ALLO ZOO

 

OGGI E’ UNA MERAVIGLIA

PARTE TUTTA LA FAMIGLIA

 

LO ZAINETTO ED I PANINI

TANTA ACQUA E PANNOLINI

 

E’ LO ZOO LA LORO META

SARA’ BELLA LA GIORNATA

 

DAPPERTUTTO SPLENDE IL SOLE

FRA ANIMALI,  GENTE E VIOLE

 

QUANTE COSE DA VEDERE

NON SI SA DOVE GUARDARE

 

FA LA CODA IL PAVONE

E RUGGISCE IL LEONE

CHE RUMORE ASSORDANTE

STA ARRIVANDO L’ELEFANTE

SALTELLANDO ECCO IL CANGURO

CON IL SUO PICCOLO AL SICURO

DENTRO QUEL GRANDE TASCONE

SISTEMATO NEL PANCIONE

MA CHI E’ CHE STA RIDENDO?

SON LE IENE LAGGIU’ IN FONDO

HANNO VISTO LE SCIMMIETTE

FAR BOCCACCE E SMORFIETTE

PER FARSI DARE DAI BAMBINI

NOCCIOLINE E DOLCETTINI

L’ARMADILLO E IL PAPPAGALLO

STAN PARLANDON COL CAMMELLO

LOR SI STANNO RACCONTANDO

CHE HANNO VISTO TUTTO IL MONDO

 

ZAMPETTANDO INSIEME AL RAGNO

LA TARANTOLA VA ALLO STAGNO

E STRISCIANDO LENTAMENTE

POI LI SEGUE ANCHE IL SERPENTE

TUTTI VOGLIONO ANDARE

DENTRO ALL’ACQUA A NUOTARE

E IN MEZZO A FOGLIE E FIORI

TANTE RANE FANNO I CORI

ECCO ARRIVA LA PANTERA

CAMMINANDO TUTTA FIERA

 

L’ORSO SCHERZA UN PO’ CON L’OCA

E IL MAIALE CON LA FOCA

ARRIVA L’ORA DELLA PAPPA

LA FAMIGLIA FA UNA TAPPA

 

FUORI L’ACQUA E L’ARANCIATA

I PANINI E LA FRITTATA

 

MENTRE FANNO UN PISOLINO

SPUNTA UNO SCOIATTOLINO

LUI SI RUBA ANCHE LE CROSTE

PER L’INVERNO FA LE SCORTE

I BAMBINI SON CONTENTI

MA UN PO’ TROPPO SONNOLENTI

 

PIANO PIANO E’ FINITA

LA MAGNIFICA GIORNATA

 

MANCA SOL DA SALUTARE

QUALCHE ALTRO ANIMALE

ALLA GIRAFFA UN BACINO

UNO AL PANDA, UNO AL DELFINO

LA FAMIGLIA TORNERA’

MOLTO PRESTO ANCORA QUA

Nonna Catia

 

 

Ringrazio chi mi ha dato modo di mettere dei bei disegnini nella mia filastrocca e se non volesse che compaiano qui basta inviarmi una mail. Catia



ARRIVA LA FESTA DEL PAPA’

Ciao a tutti!!!

Desidero iniziare i festeggiamenti per la festa del papà

pubblicando una delle filastrocche che ho scritto proprio

pensando al magico rapporto che nasce fra un padre e una figlia .

Spero vi piacerà:  

 

 

NO NO NO LA MEDICINA!!!

LA PICCOLA ANGELICA HA LA TOSSE

UN PO’ DI FEBBRE, GUANCETTE ROSSE

 

E’ SDRAIATA SUL LETTINO

LE FA MALE ANCHE IL PANCINO

DEVE PRENDER LO SCIROPPO

NO NO NO!!!    E’ DAVVERO TROPPO

 

FORSE E’ MEGLIO LATTE E MIELE

NO NO NO!!!    SI SENTE MALE

 

FA LA NONNA UN BUON BRODINO

NO NO NO!!!   E’ UN PO’ CALDINO

 

SPUNTA ANCHE UNA PUNTURA

NO NO NO!!!   E’ UNA TORTURA

 

LEI LA SOLUZIONE HA:

VUOLE TANTO IL SUO PAPA’

MA E’ ANCORA A LAVORARE

CHISSA’ QUANDO PUO’ TORNARE

 

UFFA! VUOLE COCCOLINE

NO NO NO!!!   LE MEDICINE

SI STA QUASI ADDORMENTANDO

NO NO NO!!!   LO STA ASPETTANDO

 

ECCO SENTE UN RUMORINO

FORSE E’ PROPRIO IL SUO PAPINO

 

LUI ARRIVA E POI LA PRENDE

FORTE FORTE SE LA STRINGE

GIA’ LA FEBBRE E’ ANDATA VIA

E’ IL PAPA’ LA GRAN MAGIA

 

CERTO E’ PROPRIO UNA FURBINA

LA DOLCISSIMA BAMBINA

TUTTO PASSA MOLTO IN FRETTA

COCCOLATA E UN PO’ PROTETTA

 

E PERFINO LO SCIROPPO

ORMAI NON LE SEMBRA TROPPO

 

MA CHE BUONO QUEL BRODINO

LEI ADORA IL PAPARINO

ADESSO SOTTO LE LENZUOLA

FA LA NANNA SOGNA E VOLA

VOLA COME UNA FARFALLA

FRA IL PAPA’ E LA SUA MAMMA

 

Mi auguro vi abbia un po’ emozionato e volevo dirvi che sto per pubblicare una raccolta delle mie filastrocche su i-books, vi terrò aggiornati!!!

Grazie per chi mi ha prestato le sue immagini, per qualsiasi problema in merito fatemelo sapere. Catia



FILASTROCCHE COCCOLOTTE CINQUE

DORMI DORMI DOLCE CUORE

 

DOLCE CUORE E’UN BEL BAMBINO TANTO MORBIDO E PICCINO

GIOCA GIOCA A NON FINIRE E NON VUOLE MAI DORMIRE

 

DORMI DORMI DOLCE CUORE NON E’BELLO SOL GIOCARE

NELLA NOTTE DA SOGNARE C’E'UN MONDO DA SCOPRIRE

DOLCI,GIOCHI E CARAMELLE. COSE BUONE, COSE BELLE

NEI TUOI SOGNI TUTTO QUANTO SARA’BELLO, BUONO E TANTO

 

DORMI DORMI DOLCE CUORE PROVA AD IMMAGINARE

TANTE BELLE PECORELLE SALTELLARE TRA LE STELLE

CIRCONDATO DALL’AMORE  TANTA NANNA TU PUOI FARE

PRESTO IL SOLE SPUNTERA’IL NUOVO GIORNO ECCOLO QUA’!

Catia

 

 



LE STORIE DI NONNA CATIA

LA COLLANA DELL’AMORE

La piccola Molly ha un grande sogno da realizzare: riuscire a regalare alla sua mamma una collana di perle  per il suo compleanno e da alcuni giorni non fa altro che pensare e ripensare a come riuscirci. Mancano solo sette giorni e deve darsi assolutamente da fare.

Lunedi è il “giorno della nonna Anna”, Molly va sempre a trovarla e sta con lei tutto il pomeriggio, oggi sta facendo gli agnolotti ma ha un viso così stanco che alla bambina viene una bellissima idea: si fa insegnare come gli si deve dare la forma e gli ultimi cinquanta li fa tutti lei; i primi abbastanza bruttini ma gli altri quasi perfetti. Quando è ora di andare a casa la nonna la abbraccia forte forte ed ha finalmente un viso sereno e rilassato.

Molly non lo sa ma come tutti i bambini buoni ha una fatina protettrice di nome Cuora che dall’alto tiene d’occhio tutto quello che fa e oggi ha deciso di mettere da parte una perla per ogni buona azione che la piccola farà fino a domenica. Evviva la collana d’amore ha la sua prima perla!

Martedi a scuola succede una cosa molto brutta, infatti tutta la sua classe si mette a prendere in giro Chiaretta la bambina meno brava della classe perchè per l’ennesima volta ha preso un brutto voto in matematica. Molly cercando di consolarla scopre che la mamma di Chiara è ammalata e così lei non ha nessuno che la segue nei compiti. IDEONA! Le due bimbe si mettono d’accordo per trovarsi un’ora ogni giorno e fare i compiti insieme. Ed ecco un’altra perla in arrivo!

Mercoledì Molly passa a trovare la zia Susy che ha un bambino che è un vero diavoletto e così decide di dedicarsi qualche ora a giocare con lui per far riposare la zia. Quando è il momento di andare via lei le regala dieci soldini. Sono i primi guadagnati per la collana ma passando davanti al rifugio degli animali le sembra più giusto donarli per la pappa dei cani e dei gatti abbandonati. Indovinate un pò? Spariti i soldini ma dieci perle guadagnate. Benissimo.

Giovedì tornando da scuola è così stanca che si addormenta sul divano e si sveglia solo alle sei ma vuole dare una mano alla mamma e così prepara la cena per tutti, raccoglie tanti fiori per far bella la tavola (ormai manca poco alla festa) e manda la mamma a mettersi comoda in poltrona. Bene Molly, altre tre belle perle per la collana.

Venerdì la piccola si alza agitatissima, due giorni, solo due giorni!!!!!! Cosa può fare? Ecco: raccoglie tutti i suoi giocattoli, i libri delle favole, i vestitini e organizza un mercatino dell’usato. Alla sera è riuscita a dare via tutte le sue cose ma tante le ha regalate e poche le ha vendute. Uffa! Per fortuna la fatina ha visto tutti i suoi gesti generosi e ha allungato la collana di ben quindici perle.

Sabato, allarme allarme! Cosa può fare la piccolina? Alle otto è già pronta per sfornare un bel pò di biscotti da vendere ai vicini di casa ma quando sta per uscire di casa ecco l’invasione dei cuginetti, troppo buoni quei biscotti con il latte, in mezz’ora spazzolati tutti! Non importa perchè a Molly è venuta un’altra delle sue belle idee, fà un disegno della mamma bellissima con indosso la collana di perle, è sicura che le piacerà. Ci lavora fino a tardi e poi crolla sul suo lettino.

Domenica, spunta il sole sul giorno del compleanno della mamma e c’è una sorpresa  per la buonissima Molly,  ieri notte la fatina Cuora ha aggiunto una perla per ogni biscotto offerto generosamente dalla piccolina e ha lasciato una lunghissima collana vicino al disegno. Che gioia, che felicità! Il sogno si è realizzato per merito del grande cuore di Molly e così la sua mamma è diventata la più elegante di tutte. Evviva!

 

 

Grazie a chi ha pubblicato le foto che ho utilizzato per rendere più divertente la mia storia, per qualsiasi utilizzo non gradito siete pregati di contattarmi. Catia

 

 



LE BARZELLETTE DI GIOIA

CIAO,SONO TORNATA ✿ E VI PROPORRò ALTRE SUPER BARZELLETTE ☆

 

  • DUE CASSAFORTI SI INCONTRANO.UNA FA ALL’ALTRA :-CHE COMBINAZIONE!- ✫

 

  • -LA FATICA NON è STATA TANTO TROVARE UN OROLOGIO A CUCù IN OTTIMO STATO…-CONFIDA UN UOMO ALL’AMICO.-QUANTO TRASPORTARE POI A CASA I SACCHI DEL MANGIME PER L’UCCELLINO!-✴

 

  • UN RAGAZZINO,PARLANDO CON UN COMPAGNO ESCLAMA:-CERTO CHE GLI ABITANTI DI LONDRA,A GIUDICARE DALLE CHIAVI INGLESI,DEVONO AVERE DELLE SERRATURE DAVVERO GROSSE!- ❃

 

  • DUE BAMBINE SONO IN UN NEGOZIO DI VESTITI.-SECONDO TE,QUESTO VESTITINO MI INGRASSA?-CHIEDE LA PRIMA.-PERCHè,TE LO VUOI MANGIARE?♥

 

  • -FRA DIECI MINUTI,TUTTI A PIEDI NEL PARCO PER RACCOGLIERE FUNGHI!- DICE UNA RAGAZZA ALLE AMICHE.-POSSO VENIRCI CON UN CESTINO?-  -NO!- RISPONDE LA PRIMA.-HO DETTO…A PIEDI!-

 

  • DUE STRUZZI TROVANO UN DVD E UNO DEI DUE,VELOCISSIMO,LO INGHIOTTE.-COM’ERA?-CHIEDE IL PRIMO.-MAH,MOLTO MEGLIO IL LIBRO!-♡

 

  • DUE SIGNORE SI INCONTRANO.UNA DELLE DUE INDOSSA UN GUANTO ROSSO E UNO BLU.-HAI UN PAIO DI GUANTI DAVVERO ORIGINALI!-COMMENTA LA PRIMA.-CREDO CHE SIANO ABBASTANZA COMUNI…-RISPONDE L’ALTRA.-A CASA NE HO UN ALTRO PAIO IDENTICO!- ✮

 

CIAO CI VEDIAMO ALLA PROSSIMA PUNTATA ;)



FILASTROCCHE COCCOLOTTE 4

Pensando alla mia dolce nipotina Linda, sempre bella e profumata come una bambolina ecco quà la quarta filastrocca, vi ricorda un pò anche i vostri bimbi?

 

 

CHI FA IL BAGNO CON ME?

 

Questa è l’ora del bagnetto, nella vasca chi ci metto?

A me piace quell’ochetta, è da ieri che mi aspetta

 

Avrò mille pesciolini, quali sono i più carini?

Io li metto proprio tutti, quelli belli e quelli brutti

 

Adesso scelgo anche il sapone; bollicine, bolle e bollone

 

Meglio il bagno di schiuma che riempie fino in cima

Quasi scappa dalla vasca, non è ora che io esca!!!

 

Poi si tuffan le barchette, galleggiando strette strette

dentro una c’è lo shampoo, io mi lavo tanto tanto

 

Con la spazzola mi gratto, son pulita come un gatto

Faccio finta di lustrare, io non voglio ancor finire

 

Ormai l’acqua è tiepidina, tiro fuori una manina

Adesso devo proprio uscire, chi mi vuole asciugare?

 

Ecco arriva il mio papà, mi sbaciucchia quà e là

Poi mi asciuga i capelli, siamo proprio tanto belli!!! :)

 

Catia G.C.

 



FILASTROCCHE COCCOLOTTE 3

Ecco un modo divertente  che ho inventato per far conoscere la frutta ai piccolini di casa:

 

MACEDONIA BIRICHINA

 

Sopra il tavolo in cucina è comparsa una terrina

Scivolando e rotolando tanta frutta sta arrivando

Pesche,prugne,kiwi e pere fanno a gara con le mele

Guarda l’ananas elegante! Con quel ciuffo da birbante

More, fragole e mirtilli forza dentro belli belli

Uva,cachi e mandarini sono buoni e anche carini

Cocco, noci e noccioline voglion star con le banane

E’ l’anguria la regina così dolce e tondina

Ecco arriva suo fratello, il melone birbantello

Con le arance ed i limoni si fan succhi molto buoni

Il fico d’india tutto fiero; non ti punge, io spero!

La terrina ormai trabocca e non manca l’albicocca

La ciliegia poi si tuffa e con il ribes fa baruffa

Macedonia birichina io ti mangio in cucina

Poi ti porto in salotto e ti offro anche al mio gatto

Ecco tutta la famiglia che un poca se ne piglia

Mi sa tanto che è sparita! Che peccato è già finita!!!

 

Catia G.C.

 

 

 

 



FILASTROCCHE COCCOLOTTE 2

 

Ecco un’altra filastrocca che ho inventato io, molto divertente per giocare con i vostri bambini più piccoli:

 

 

FILASTROCCA DELLA FATTORIA

 

Che simpatico musino, sembra proprio un:

MAIALINO!!!

 

Vedi vedi una macchietta, sembra proprio una:

MUCCHETTA!!!

 

Canta canta più di un pollo, chi ti sveglia è proprio un:

GALLO!!!

 

Sforna l’uovo ogni mattina, guarda un pò è una:

GALLINA!!!

 

Cucciolino, ma che bello! Sembra proprio un:

VITELLO!!!

 

Abbaia sempre alle rane, ma chi è? E’ proprio un:

CANE!!!

 

Se ti graffia come un matto, sembra proprio che sia un:

GATTO!!!

 

Ma che bella compagnia, siamo proprio in:

FATTORIA!!!

CatiaG.C.



FILASTROCCHE COCCOLOTTE

CIAO A TUTTE !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! :)

 

Torno tra voi pubblicando finalmente qualcosa dopo secoli di letargo.
L’occasione è però, secondo me, bellissima e cioè condividere con voi le cose
che in tutti questi mesi ho scritto per i bimbi della mia famiglia sperando che vi
regalino un momento di gioia e serenità.

Mamma-nonna-zia Catia

 

CICCIO THOMAS

Corre e salta in giardino
come è bello il nipotino!

Sembra quasi arrabbiato
quando gioca concentrato

Poi ti fa un gran sorriso
e si illumina il suo viso

Si precipita in cucina
vuota vuota è la pancina :(

“Apri zia l’armadietto
mi dai un cracker ed io un bacetto”

Ecco arriva il suo amico
saltellando imbizzarrito

E’ Bagigio il cagnolino
bianco, nero e carino

Fanno sempre tutto insieme
si dividono anche il pane

Bagi buono buono aspetta
che gli faccia una carezza

E quel cane birichino
poi gli lecca il bel nasino

Noi abbiam tanto giocato
che bel giorno abbiam passato

Altalena e nascondino
la zia Catia e il nipotino

Lei gli racconta quella storia
che oramai lui sa a memoria

E poi stanco sul divano
si addormenta piano piano

Zitta zitta la sua zia
deve proprio andare via

Quando lui si sveglierà
la sua mamma troverà

Ciccio è proprio fortunato
è un bambino tanto amato

BUONANOTTE CUCCIOLETTO
IO DOMANI ANCOR TI ASPETTO!



L’ALFABETO del : problem? NO PROBLEM!!! Lettera “L”

u10777166 image

Parola d’ordine:

CASALINGA FELICE=NIDO FELICE

“L”

images-6

LARINGITE E MAL DI GOLA

In caso di infiammazioni alla gola è molto importante fare riposare la voce, possibilmente non rispondete neanche al telefono.

Eliminate sigarette e bevande alcoliche, bevete tantissimo per tenere le mucose idratate e usate un umidificatore nella stanza in cui soggiornate di più. Se non avete un umidificatore riempite di acqua bollente una scodella magari con qualche goccia di eucalipto,mettetevi un asciugamano sulla testa   e chinatevi a respirare il vapore. Mangiate cibi morbidi e assumete aspirina o paracetamolo nelle dosi indicate indicate.



L’ALFABETO del: problem? NO PROBLEM!!! Lettera “K”

u10777166 image

Parola d’ordine:

CASALINGA FELICE=NIDO FELICE

“K”
images-7

KARAOKE

Eccola la soluzione per rallegrare tutte le feste!!!

Sia gli adulti che i bambini si lasciano straordinariamente andare al divertimento se gli mettete un microfono in mano e non importa se sono dei cantanti provetti o degli stonati inascoltabili!!

images-3

La parola karaoke è giapponese (significa: orchestra vuota), giapponese è anche l’inventore del primo apparecchio per il karaoke agli inizi degli anni ’70 ed in Giappone tutti si dedicano a questo hobby, dagli studenti ai serissimi uomini d’affari. Naturalmente in Italia è stato Fiorello, con la sua trasmissione che negli anni 90′ andava su tutte le piazze italiane e faceva cantare la gente, a far scoppiare la moda del karaoke.



L’ALFABETO del: problem? NO PROBLEM!!! Lettera “J”

u10777166

Parola d’ordine:

CASALINGA FELICE=NIDO FELICE

“J”

images-6

JEANS

Mi sento orgogliosa di raccontare la storia di questo amatissimo capo di vestiario che come moltissime cose speciali sembra essere nato in Italia. E se non è lui il pantalone più risolvi problemi che ci sia non saprei proprio quale pantalone potrebbe esserlo!!!

images-4



L’ALFABETO del: problem? NO PROBLEM!!! Lettera “I”

Parola d’ordine:

CASALINGA FELICE=NIDO FELICE

“I”

Impianto idraulico

Se vi accorgete di avere delle perdite d’acqua la prima cosa da fare è chiudere il rubinetto di arresto generale così eviterete di allagare la casa mentre cercate di capire cosa sta succedendo. Di solito i rubinetti che chiudono l’acqua in tutta la casa vengono posizionati vicino al contatore oppure se siete così fortunate di avere un’autoclave si troverà vicino al serbatoio di raccolta dell’acqua.

k0519887

Quando avrete capito la causa della perdita dovete trovare il rubinetto corrispondente a quella zona della casa (solitamente alla biforcazione delle tubature) e chiuderlo.

k0515422

I  lavandini, le docce, i lavelli ecc. normalmente hanno i loro rubinetti sia per l’acqua fredda che per quella calda.

A questo punto dopo aver rimarginato un pò il danno è ora di chiamare un professionista oppure potete tentare da sole, se ci riuscite sarà una GRANDISSIMA soddisfazione, vi dò quindi dei consigli compreso quello di fare supervisionare al più presto ad un idraulico i lavori che avrete fatto.

200143895-001

-Comprate l’apposito mastice (mastice epossidico) che resiste all’acqua dal ferramenta, mettetene due mani (facendone asciugare una alla volta) sul giunto del tubo di scarico che perde. Lasciate indurire prima di aprire l’acqua.

-Quando avrete trovato il forellino del tubo di scarico avvolgetevi attorno del nastro isolante, quindici centimetri a monte e quindici a valle del buco.

TUBO DI SCARICO OSTRUITO



Casalinghe a rischio asma “i lavori domestici fanno male ai polmoni”

017978BL

Ciao a tutte, ho ricevuto questa gentile mail è mi è sembrato giusto pubblicarla perchè, come nel mio solito modo di scrivere, ha sollevato un problema importante  facendone seguire però anche delle soluzioni. Vi lascio allora alla lettura di quest’articolo e torno a finire la lettera “I”. Arrivederci ragazze!

iyf001

Secondo una ricerca pubblicata sulla rivista “Annals of Allergy, Asthma e Immunology” le pulizie di casa possono risultare pericolose soprattutto per le donne che soffrono di asma. Il lavoro della casalinga nuoce alla salute di bronchi e polmoni. Nessuno ci aveva mai pensato; solo ora gli esperti cominciano a valutare i rischi da attività domestiche. Imputati numeri uno sono i detergenti, i saponi, i disinfettanti e le sostanze chimiche usate per la pulizia della casa. Secondo uno studio apparso sulla rivista “Annals of Allergy, Asthma e Immunology” le donne che soffrono d’asma ed effettuano regolarmente le pulizie della propria casa vanno incontro ad un numero maggiore di complicanze a carico del tratto respiratorio inferiore rispetto alle donne che effettuano lavori casalinghi e non soffrono di disturbi di natura asmatica. Da notare, secondo i ricercatori, è il fatto che in entrambe le categorie di pazienti partecipanti allo studio, ovvero casalinghe asmatiche e non asmatiche, è stato verificato un leggero aumento nell’incidenza dei disturbi respiratori. Un segnale allarmante, che secondo gli autori dello studio, farebbe ricondurre l’incidenza delle patologie respiratorie all’esposizione ai composti chimici presenti nei detersivi o nei prodotti per la pulizia della casa. Fonte: Bernstein JA et. Al. Evaluation of cleaning activities on respiratory symptoms in asthmatic female homemakers. Ann Allergy Asthma Immunol 2009; 102:41-6



L’ALFABETO del: problem? NO PROBLEM!!! lettera “H”

Parola d’ordine:

CASALINGA FELICE=NIDO FELICE

“H”

Amburgo

HAMBURGER-HAMBURG

Sembra strano ma questa all’origine è una parola tedesca, cioè un aggettivo che significa “abitante di Amburgo”.

Amburgo

La sua trasformazione nel significato in cui la conosciamo tutti è dovuta al fatto che la città tedesca di Amburgo è il più importante porto commerciale della Germania (2° in Europa, vi approdano 13,000 navi ogni anno)  e dal 1850 al 1939 quasi cinque milioni di europei iniziarono da qui il loro viaggio verso il nuovo mondo e moltissimi di loro si rifocillarono con una specialità del luogo: una specie di grande e saporita polpetta. Evidentemente insieme a loro anche l’hamburger emigrò verso l’America!!! :)

Successivamente le grandi catene multinazionali di fast food vi aggiunsero il famoso panino tondo a cui siamo abituati ad associare la parola hamburger.

Essendo un cibo super accattivante ma anche super calorico vi voglio proporre delle ricette classiche ma anche delle ricette alternative, come ad esempio l’ “Hamburger vegano”, per chi segue una dieta priva di qualsiasi elemento di origine animale (escludendo perfino il latte, le uova o il miele, per esempio), comunque molto saporito, a base di verdure.